Interruzione di gravidanza senza ricovero in Toscana

In Toscana il ricovero ospedaliero per l’assunzione della pillola Ru486 non è più obbligatorio. Questo avrebbe stabilito il Consiglio sanitario regionale, l’organo tecnico che affianca l’assessorato alla salute. La donna si deve recare semplicemente in poliambulatori dove deve rimanere per soltanto due ore dopo l’assunzione del farmaco. Dopo due giorni avverà l’assunzione della seconda pillola, sempre in ambulatorio. Si consiglia una visita di controllo dopo 15 giorni.
«Abbiamo seguito – dice il vicepresidente del Consiglio sanitario regionale e presidente dell’Ordine dei medici di Firenze Antonio Panti – tutte le leggi che regolano l’interruzione di gravidanza. Già la 194 – aggiunge – apriva alla possibilità di introdurre metodiche nuove oltre la chirurgia e indicava le strutture territoriali come luoghi dove praticarle»

Be the first to comment

Leave a Reply