la pillola del giorno dopo

Che cos’è?

La pillola del giorno dopo è un metodo di contraccezione che consente di evitare il ricorso a un’interruzione volontaria di gravidanza. Va presa il prima possibile dopo il rapporto sessuale ma comunque entro le 72 ore (3 giorni).

Quando si prende?

Dopo un rapporto non protetto oppure a rischio, per esempio in caso di non corretta assunzione della pillola anticoncezionale (dimenticata, vomito, diarrea), rottura del preservativo, coito interrotto, etc.

E’ consigliabile farsi prescrivere la pillola del giorno dopo in anticipo dal proprio medico o ginecologo per averla a disposizione in caso di necessità!

N.B.: Senza l’uso di contraccettivi, la probabilità media di rimanere incinta è circa del 25% per ogni ciclo!

Come si compra?

Il suo costo è di circa 11 euro e per poterla acquistare in Italia è indispensabile avere la ricetta medica. E’ quindi necessario rivolgersi alternativamente:

  • al Pronto Soccorso
  • a un consultorio
  • al proprio medico di famiglia
  • a un ginecologo
  • a un presidio di guardia medica

Presso il Pronto Soccorso e nei consultori, la pillola del giorno dopo è prescrivibile anche a chi non è ancora maggiorenne ma ha compiuto almeno il sedicesimo anno di età.

L’associazione Vita di Donna Onlus ha istituito un servizio telefonico per aiutare le donne che non riescono a trovare un medico disponibile a rilasciare la necessaria ricetta.
Il servizio è disponibile tutti i giorni, festivi compresi dalle 9 alle 19 e dalle 9 del sabato mattina fino alle 9 del lunedì (fine settimana).
Il numero è il: 333/9856046 (http://www.vitadidonna.org)

Come funziona?

Il principio attivo utilizzato è il progestinico Levonorgestrel, presente anche in molte pillole contraccettive, però in un dosaggio molto maggiore rispetto al dosaggio giornaliero. Il Levonorgestrel agisce bloccando l’ovulazione (il rilascio dell’ovulo dalle ovaie) facendo quindi impossibile la fecondazione (l’unione dello spermatozoo con l’ovulo). Non è efficace per interrompere una gravidanza iniziata, seppure da poco tempo. La pillola non provoca l’aborto e non impedisce lo sviluppo dell’embrione se iniziato.

Come si chiama?

I due prodotti attualmente in commercio in Italia sono:

  • Levonelle® (prodotto da Schering) (due compresse da 0,750 mg che vanno prese insieme, in unica dose)
  • NorLevo® (prodotto da Angelini) (una sola compressa da 1,5 mg)

 

Come si usa?

Il medicinale va preso il più presto possibile e comunque entro 72 ore dal rapporto. Meglio assumere la compressa nelle prime 12 ore.
Si può ricorrere alla contraccezione d’emergenza in qualsiasi momento del ciclo.
Non ci sono controindicazioni alla pillola del giorno dopo in caso diallattamento.
In caso di vomito, se il vomito sopravviene nelle due ore successive all’assunzione, si raccomanda di assumere immediatamente un’altra compressa o due (a seconda del prodotto).

Attenzione: una volta che si è fatto ricorso alla contraccezione d’emergenza, è necessario usare un altro metodo contraccettivo fino alle mestruazioni successive. Dopo l’uso della pillola del giorno dopo, in caso di rapporti sessuali prima della comparsa della mestruazione bisogna ricorrere ad altri metodi contraccettivi.

A causa della maggiore possibilità di rischio di gravidanza rispetto agli altri contraccettivi, la pillola del giorno dopo è destinata esclusivamente a casi urgenti e non è raccomandata come metodo di contraccezione regolare. Il ricorso frequente alla pillola del giorno dopo può comportare un aumento della irregolarità del ciclo mestruale. L’uso della normale pillola contraccettiva sarebbe più sicuro e meno costoso.

Dopo l’assunzione della pillola il ciclo mestruale generalmente compare senza importanti ritardi o anticipi. Generalmente è più abbondante del normale e con una durata compresa tra i 4 e i 7 giorni. Se la mestruazione dopo l’assunzione della pillola del giorno dopo non compare o è diversa dal solito (più scarsa o di durata più breve) si consiglia di fare un test di gravidanza.

Il test di gravidanza non viene alterato dall’assunzione della pillola del giorno dopo.

Funziona?

L’efficacia della pillola del giorno dopo dipende dalla tempestività con cui viene assunta dopo il rapporto sessuale a rischio. Si conta 95% di efficacia se la pillola del giorno dopo è presa nelle 24 ore seguenti il rapporto sessuale, 85% di efficacia 24 a 48 ore dopo il rapporto e 58% di efficacia 48 a 72 ore dopo. Dopo questa durata è certamente inferiore al 50%.

La situazione in altri paesi

Negli Stati Uniti dal 2006 la pillola del giorno dopo è liberamente acquistabile anche nei supermercati. La prescrizione medica occorre soltanto per donne minori di 17 anni.

In Svizzera dal 2002 è disponibile nelle farmacie in vendita libera a donne e ragazze maggiori di 16 anni sotto alcune condizioni, (questionario da compilare). Al disotto dei 16 anni le ragazze devono avere la ricetta medica.

In Francia è addirittura disponibile gratuitamente nelle scuole anche per ragazze minorenni, senza l’obbligo di dichiarare la propria identità. Si stima che questo fatto abbia ridotto del 30 per cento il numero degli aborti.

Effetti collaterali & controindicazioni

Interazioni Farmacologiche riducono l’efficacia della Pillola del Giorno dopo: antiepilettici (fenitoina, fenobarbital, primidone, carbamazepina). antitubercolotici (rifabutina, rifampicina) anti-Hiv (ritonavir). antibiotici/antimicotici (griseofulvina). Gli effetti secondari possibili sono: nausea e vomito, vertigini, debolezza, cefalea, dolori al basso ventre, sensazione di tensione mammaria, perdita di sangue di tipo metrorragia (perdita molto abbondante) o spotting (perdita scarsa e scura).

L’utilizzo ripetuto non presenta rischi conosciuti per la salute.

Controindicazioni all’uso della Pillola del Giorno dopo: Insufficienza epatica grave, antecedenti di gravidanza extrauterina o di malattia infiammatoria pelvica.
In corso di allattamento si consiglia per precauzione di sospendere lo stesso e riprenderlo dopo 2-3 giorni.

Ci sono alternative?

Un metodo alternativo, ma poco utilizzato, consiste nell’applicazione in utero di una spirale (I.U.D.) entro un tempo massimo di 5-7 giorni dal rapporto.

{filelink=2}

Be the first to comment

Leave a Reply